Il piano della Russia contro l’integrazione

Pubblicato il 19 Agosto 2013 alle 13:40

Ricatto, pressione economica e corruzione di politici e giornalisti: secondo Gazeta Wyborcza la Russia non esita a usare questi metodi per impedire all'Ucraina di firmare l'accordo di associazione con l'Unione europea al summit sul partenariato orientale che si terrà a novembre a Vilnius.

Il 17 agosto il settimanale ucraino Dzerkalo Tyzhnia ha accusato la Russia di avere un piano segreto per bloccare l'integrazione dell'Ucraina nell'Ue. Mosca starebbe cercando di convincere Kiev a entrare nell'unione doganale con Russia, Bielorussia e Kazakistan.

Secondo il piano, che sarebbe stato messo a punto dal consigliere per l'integrazione economica di Vladimir Putin, Sergei Glazyev, Mosca si rivolge ai magnati ucraini della comunicazione perché i loro media adottino posizioni più filo-russe.

La settimana scorsa la Russia ha virtualmente bloccato le importazioni dall'Ucraina, provocando enormi perdite e minacciando di "approfondire la crisi economica e portare diverse imprese chiave sull'orlo della bancarotta", scrive Gazeta Wyborcza. Mosca cerca anche il sostegno della chiesa ortodossa e del gruppo di pressione Ukrainian Choice diretto da Viktor Medvedchuck, amico di Putin ed ex dirigente dell'amministrazione presidenziale ucraina.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento