“La Cina investirà in Enemalta”

Pubblicato il 12 Settembre 2013 alle 10:30

Cover

L’11 settembre il governo maltese ha concluso un accordo con la China Power Investment Corporation che prevede l’ingresso del gruppo energetico cinese nel capitale della compagnia elettrica pubblica Enemalta attraverso la sua filiale Shanghai Power Electric (Spe).
Il livello della partecipazione di Spe sarà precisato nei prossimi mesi, ma sarà comunque minoritario, riporta Malta Independent.
L’operazione permetterà di risanare le finanze di Enemalta, che ha 840 milioni di euro di debiti e costituirà una parte importante della rete di centrali elettriche che la Cina conta di gestire nel Mediterraneo nei prossimi anni, nota il quotidiano.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento