“La Francia nell’impasse maliana”

Pubblicato il 1 Marzo 2013 alle 10:14

Cover

Secondo le tv algerina e maliana Abou Zeid, uno dei principali capi di Al-Qaeda nel Maghreb islamico (Aqmi), sarebbe stato ucciso nel corso di un’azione militare franco-maliana nel nord-est del Mali. La notizia, non ancora confermata, arriva mentre l’operazione lanciata dalla Francia l’11 gennaio è ormai arrivata nell'Adrar des Ifoghas, un massiccio montuoso vicino alla frontiera algerina. Nella zona, rifugio delle milizie islamiche, “l’avanzata è più difficoltosa, perché bisogna rastrellare il territorio metro per metro”, ha ammesso il ministro della difesa Jean-Yves Drian alla radio francese.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento