Gas

“South Stream va avanti, il settore energetico sloveno non cede”

Pubblicato il 11 Dicembre 2013 alle 12:13

Cover

Il 10 dicembre la premier slovena Alenka Bratušek ha incontrato il suo omologo russo Dmitri Medvedev a Mosca per parlare dello sviluppo del gasdotto South Stream nell’Europa sud-orientale. I due hanno promesso di continuare a sostenere il progetto, riporta Delo.
La settimana scorsa sono arrivate le dure critiche dell’Ue, che ha minacciato di avviare un’azione legale se il gigante energetico russo Gazprom (parte del consorzio dietro il progetto) non rispetterà le regole europee. Tuttavia Delo sottolinea che il piano presenta significativi benefici strategici ed economici per la Slovenia:

Il gasdotto dovrebbe essere lungo 266 chilometri, e il suo valore stimato è di 1 miliardo di dollari. Si tratta di gran lunga dell’investimento russo più sostanzioso in Slovenia.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento