“Un crimine da 9,2 miliardi”

Pubblicato il 26 Marzo 2013 alle 10:10

Cover

Il piano di aiuti negoziato da Cipro con i creditori internazionali (Ue, Bce, Fmi) all’alba del 25 marzo prevede tra le altre cose che la Bank of Cyprus, la prima banca del paese, assuma il debito di Laiki Bank, che sarà liquidata.
Finora Laiki, la seconda banca del paese, aveva ricevuto 9,2 miliardi di euro di prestiti che dovranno essere rimborsati alla Bce.
Le banche, chiuse ormai dal 16 marzo per evitare una bank run (corsa ai depositi), riapriranno il 28 marzo, nota il quotidiano. I prelievi presso gli sportelli automatici sono attualmente limitati a 100 o 200 euro al giorno e per persona, a seconda delle banche.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Abbònati!

Sullo stesso argomento