Vignetta La Brexit di Theresa May

Amletica

Pubblicato il 18 Gennaio 2019 alle 14:36

A 70 giorni dall'uscita del Regno Unito dall'Unione europea, il 15 gennaio il Parlamento britannico ha respinto l'accordo sulla Brexit negoziato tra il governo britannico e l'UE netta maggioranza di 430 voti contrari e 202 favorevoli. Il giorno dopo, il partito laburista dell'opposizione non è riuscito a far approvare la sua mozione di censura.

La prima ministra Theresa May deve ora presentare un "Piano B" entro il 21 gennaio. Alcune opzioni sono sul tavolo, mentre il tempo stringe: negoziare un nuovo accordo con l'UE; revocare il processo formale di uscita; indire elezioni anticipate; convocare un secondo referendum o prepararsi per una "Brexit dura".

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento