Vignetta La Brexit di Theresa May

Amletica

Pubblicato il 18 Gennaio 2019 alle 14:36

A 70 giorni dall'uscita del Regno Unito dall'Unione europea, il 15 gennaio il Parlamento britannico ha respinto l'accordo sulla Brexit negoziato tra il governo britannico e l'UE netta maggioranza di 430 voti contrari e 202 favorevoli. Il giorno dopo, il partito laburista dell'opposizione non è riuscito a far approvare la sua mozione di censura.

La prima ministra Theresa May deve ora presentare un "Piano B" entro il 21 gennaio. Alcune opzioni sono sul tavolo, mentre il tempo stringe: negoziare un nuovo accordo con l'UE; revocare il processo formale di uscita; indire elezioni anticipate; convocare un secondo referendum o prepararsi per una "Brexit dura".

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento