Intervista Il podcast La mia domanda ad Angela Merkel

L’eredità di Angela Merkel, “La figura più importante del secolo in Europa”

In occasione delle elezioni federali tedesche del prossimo 26 settembre, la piattaforma europa di podcast EuroPod presenta la serie “La mia domanda ad Angela Merkel”. Intervista con Antoine Lheureux, fondatore di EuroPod e produttore della serie.

Pubblicato il 9 Settembre 2021 alle 15:35

Voxeurop: Perché avete deciso di produrre questa serie su Angela Merkel?

Antoine Lheureux: Perché i cittadini fanno fatica a dare un volto all’Europa. In certa misura, Angela Merkel vi pone rimedio: è lì da così tanto tempo (16 anni), ha avuto un tale ruolo nelle recenti crisi dell’Ue, ha una portata così internazionale... da essere identificata dagli europei come una di coloro che hanno un peso e danno forma destino del continente.

Ciononostante, rimane relativamente sconosciuta al di fuori della Germania: in pochi sanno da dove viene o quale sia la ragione della sua longevità in politica… Ci è sembrato quindi importante sfruttare la libertà offerta dal formato podcast per offrire una serie originale agli europei su questa personalità. Abbiamo prodotto un documentario in cui la finzione si intreccia alla realtà, sulla base di una meticolosa indagine giornalistica e con il contributo di ospiti prestigiosi.

Cosa rappresenta Angela Merkel per l’Europa e qual è la sua eredità?

Penso che Angela Merkel sia nientemeno che la figura più importante del secolo in Europa. Credo che il dibattito sulla sua eredità si aprirà quando lascerà effettivamente il potere e spero che questa serie di podcast possa contribuire a questa discussione.

Come avete scelto gli ospiti? 

Volevamo personalità che avessero accompagnato Angela Merkel in diverse fasi della sua vita e della sua carriera politica. Vogliamo anche discutere temi attuali quali il femminismo ed il clima con i nostri ospiti. Infine, per noi era importante avere delle figure al suo stesso livello. Siamo molto lieti di aver intervistato l'ex premier greco Alexis Tsipras, l'ex presidente della commissione europea Jean Claude Juncker e l'ex presidente francese François Hollande.

La serie è disponibile in quattro lingue. Perché?

Perché troppo spesso, in Europa, il pubblico rimane molto locale. Ai contenuti proposti sul mercato europeo manca una prospettiva transnazionale, che mi sembra invece necessaria per comprendere appieno un personaggio della caratura di Angela Merkel. Per il nostro podcast abbiamo creato allora un team europeo all’interno dell’agenzia Bulle Media, scritto il podcast in inglese per poi tradurlo in italiano, spagnolo e francese in modo che un dibattito potesse svolgersi in contemporanea in diversi paesi europei. Speriamo che ciò contribuisca all’emergere di un autentico spazio pubblico comune a tutti gli europei. I nostri partner sono Cafébabel e Toute l'Europe (Francia), Linkiesta (in Italia) e naturalmente Voxeurop. Speriamo e crediamo di poter contribuire all’emergenza di un vero spazio pubblico, comune a tutti gli europei. 

“La mia domanda ad Angela Merkel” è la serie di punta della nuova piattaforma EuroPod. Come funziona? 

È molto semplice. Come Netflix o Apple TV per i film e le serie: c’è un catalogo di podcast, in diverse lingue, da cui l’utente può attingere. La vocazione di EuroPod non è insomma quella di competere con piattaforme di ascolto come Apple Podcast o Spotify. Si posiziona come un loro complemento. Offriamo podcast originali, e con essi anche molti bonus (inclusi i dietro le quinte della serie su Merkel). Per il momento il catalogo comprende una quindicina di serie ma speriamo di arricchirlo nei prossimi mesi con decine di nuovi podcast, oltre ad offrire strumenti innovativi e interattivi. 


Ascolta la puntata pilota della serie "La mia domanda ad Angela Merkel". 👇

Emilie, corrispondente da Berlino per un giornale europeo, è stata selezionata per partecipare a un panel di giornalisti e farà una domanda ad Angela Merkel. Ma quale domanda? Comincia una serie di inchieste ed interviste per trovare la domanda giusta.


Iscriviti alla newsletter di Voxeurop in italiano

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento