“Bruxelles accerchia le grandi della Liga per gli aiuti pubblici illegali”

Pubblicato il 17 Dicembre 2013 alle 14:05

Cover

Il 18 dicembre le autorità per la concorrenza della Commissione europea dovrebbero avviare una “procedura di sanzione” contro sette squadre di calcio spagnole per “aver ricevuto vantaggi concorrenziali per anni” nei confronti degli altri club europei, riporta El País.
Le autorità europee accusano il Real Madrid, il Barcellona, l’Athletic Bilbao e l’Osasuna di aver approfittato di un regime fiscale più favorevole in quanto non sono diventate società anonime come richiesto dalla legge. Il Real Madrid avrebbe inoltre approfittato di aiuti pubblici illeciti con operazioni immobiliari sui terreni di proprietà del club. Valencia, Elche ed Hércules avrebbero invece approfittato di aiuti pubblici illeciti attraverso garanzie bancarie accordate dal governo regionale di Valencia.
Ora il governo spagnolo ha un mese di tempo per rispondere alle accuse. Bruxelles potrebbe obbligare le squadre a restituire i milioni incassati. Con questa decisione, “Bruxelles mette alla sbarra la Liga”, sottolinea El País aggiungendo che l’Ue "si prepara a punire i legami tra calcio, amministrazioni pubbliche e settore edilizio in Spagna".

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento