Bruxelles si arrende sui pannelli solari

Pubblicato il 23 Ottobre 2013 alle 12:59

“La Cina ha vinto un’importante scontro commerciale con l’Ue sui pannelli solari”, scrive Dziennik Gazeta Prawna dopo la decisione del 22 ottobre del gruppo di consulenza anti-dumping della Commissione europea di accettare una proposta di Bruxelles che “sostanzialmente smantella” le tasse sulle importazioni di pannelli solari cinesi. L’introduzione delle tasse aveva innescato una disputa commerciale tra l’Unione e Pechino. Secondo il quotidiano

alla Cina è bastato minacciare sanzioni di rappresaglia contro l’industria tedesca e i vini dei paesi latini per far battere in ritirata Bruxelles.
Secondo i produttori di pannelli solari europei le compagnie cinesi hanno infranto le regole sulla competizione approfittando dei sussidi di stato per vendere i loro prodotti a prezzi molto bassi sul mercato Ue.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento