Social network

Bruxelles vuole la privacy di serie

Pubblicato il 17 Marzo 2011 alle 11:13

"L'Unione europea costringerà i social network a migliorare la privacy", titola il Guardian dopo che il commissario alla giustizia Viviane Reding ha annunciato al parlamento europeo l'intenzione di proteggere "il diritto a essere dimenticati" per gli utenti di internet. Con una serie di proposte che saranno presentate prima dell'estate Reding vuole costringere Facebook e gli altri social network a fare in modo che le impostazioni base dei profili presentino i livelli più alti di protezione dei dati, il cui controllo completo sarà garantito agli utenti. Secondo lo staff del commissario, le attuali impostazioni sulla privacy di Facebook sono "troppo complesse" per l’utente medio. Le nuove regole assicureranno una privacy "di serie" e garantiranno "che i possibili datori di lavoro non trovino su Facebook vecchie foto di feste notturne con qualcuno che indossa soltanto un paralume", sottolinea il quotidiano.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento