Cover

"Il censimento conterà i rom", titola Jurnalul National, che si chiede se "conosceremo mai il numero esatto dei rom di Romania". Il 20 ottobre segna l'avvio del primo censimento realizzato seguendo le regole europee dopo la caduta del comunismo. Tra gli obiettivi della missione, che dovrebbe terminare il 31 ottobre, c'è appunto quello di determinare il numero dei rom? Secondo l'ong Romani Criss, che si occupa di informare la popolazione rom sul censimento e distribuisce spille con su scritto "essere rom è fantastico", i rom sono quasi 2,5 milioni. Le stime ufficiali delle autorità parlano invece di 500mila individui. "Tra i vantaggi della sincerità – più fondi europei e borse di studio – e la paura di essere stigmatizzati" e pagare più tasse, i rom sono davanti a una scelta difficile, precisa il quotidiano di Bucarest.