Cover

"La potenza di Google preoccupa gli europei", titola Le Figaro. Tre siti si sono rivolti alla Commissione europea per denunciare le pratiche sleali della compagnia. I primi due siti, un comparatore di prezzi e un motore di ricerca giuridico, si lamentano di essere stati relegati agli ultimi posti tra i risultati delle ricerche, mentre il terzo contesta le condizioni contrattuali della pubblicità online. Erano già stati presentati dei reclami in seguito alle misure prese da Germania e Italia contro Google, che detiene il 90 per cento di alcuni settori del mercato europeo, e la Francia sta per aprire un'inchiesta. "Ironia della sorte, il gigante di internet si ritrova nel mirino della Commissione proprio quando Microsoft ha cessato le ostilità con Bruxelles", sottolinea Le Figaro. Ma per Google "le similitudini si fermano qui: in dieci anni di conflitti sull'abuso di posizione dominante, Microsoft aveva dovuto pagare 1,68 miliardi di euro".