Cover

Il 16 luglio il norvegese Kristian Vikernes è stato arrestato in Francia dalla Direzione centrale per le indagini interne, secondo cui voleva portare a termine un atto terroristico.

Figura importante del black metal norvegese, condannato a 21 anni di prigione per l’omicidio di un altro musicista negli anni novanta, Vikernes si è trasferito in Francia dopo la sua scarcerazione anticipata.

“La Dcri non è a conoscenza di un obiettivo terroristico concreto”, sottolinea Aftenposten. Tuttavia nella casa di Vikernes sono state ritrovate cinque armi da fuoco, e nei suoi interventi sui blog il musicista ha evocato Anders Breivik, l’autore del massacro di Utøya il 22 luglio 2011. Secondo Øyvind Strømmen, esperto di estrema destra intervistato dal quotidiano, i due uomini non condividono la stessa ideologia:

si tratta di un nazionalismo radicale combinato con l’odio verso gli ebrei, e appartiene a un altro ambiente (in senso ideologico) rispetto a quello che ha ispirato Breivik.