Cover

Secondo una nuova proposta maltese l’Ue dovrebbe fare pressione sui paesi africani che non accolgono i migranti di ritorno nel continente dopo non aver ottenuto l’asilo in Europa.

In base al progetto i paesi africani che non sono in guerra e non accettano i documenti di viaggio temporanei consegnati ai migranti dopo il rifiuto dell’asilo andrebbero incontro a un taglio degli aiuti per lo sviluppo.

L’isola del Mediterraneo non riesce più a gestire l’afflusso di migranti africani che cercano di entrare nell’Ue, e un provvedimento di questi tipo permetterebbe all’Ue di “esercitare la sua forza diplomatica”, scrive il Times of Malta.