Cover

Dopo un'attesa durata vent'anni i cechi ce l'hanno fatta: "La coalizione ha trovato un accordo sulla riforma delle pensioni", titola Lidové Noviny. La "riforma intelligente", come la definisce il quotidiano di Praga, si basa su cinque pilastri: 1) i minori di 40 anni devono versare il 3 per cento dei contributi ai fondi pensione privati (per i più anziani il versamento sarà facoltativo); 2) l'iva sarà unificata al 19 per cento; 3) le famiglie con bambini avranno diritto a deduzioni fiscali sui contributi; 4) per i bassi redditi l'aumento delle tasse sarà bilanciato dagli alloggi sociali, mentre 5) per i pensionati verrà equilibrato da un aumento dell'assegno mensile. Lidové Noviny approva il sistema, basato sulla complementarietà delle pensioni e ispirato a un "consiglio della nonna": "non mettere tutte le uova nello stesso paniere".