Vignetta Obbligo vaccinale?

Volenti o nolenti

Pubblicato il 11 Gennaio 2022 alle 17:59

Mentre la diffusione della variante Omicron in Europa non sembra fermarsi, soprattutto considerando l'aumento dei tassi di infezione tra il personale sanitario e la resistenza verso le campagne di vaccinazione, alcuni paesi europei hanno deciso di fare un passo avanti nella lotta contro il Covid-19 e rendere obbligatoria la vaccinazione, come nel caso dell’Italia per chi ha più di 50 anni.

Lo scorso novembre l'Austria è diventata il primo paese europeo a evocare la vaccinazione obbligatoria, inizialmente prevista per febbraio 2022. Alcune difficoltà tecniche hanno però fatto slittare la scadenza ad aprile. In Germania, la vaccinazione obbligatoria, molto contestata, non dovrebbe essere discussa in parlamento prima della fine di gennaio. In Francia, dove le proteste anti-vaccinazione continuano, la vaccinazione obbligatoria non è presa in considerazione ma il governo sta preparando un pass sanitario più “restrittivo”.


Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta


Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

LIVE: raccontare la crisi dei rifugiati, sul campo

Il giornalista bielorusso Anton Trafimovitch e il greco Stavros Malichudis hanno raccontato per Voxeurop la situazione dei rifugiati in Europa e alle sue frontiere, in Grecia e Bielorussia. Una discussione sul lavoro del giornalista sul campo, in un momento in cui l’Europa fortezza si chiude ulteriormente.

Vedi l'evento >

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento