Dexia, fiamminghi e valloni uniti contro il governo

Pubblicato il 7 Ottobre 2011 alle 10:52

Cover

"Dexia divide il Belgio", titola De Standaard a proposito del salvataggio della banca franco-belga sull'orlo del fallimento. Secondo il quotidiano fiammingo il caso Dexia rappresenta un nuovo "pomo della discordia" per la politica belga e oppone tre regioni del paese (Fiandre, Vallonia e Bruxelles-capitale) al governo federale. Guidate dal ministro-presidente delle fiandre Kris Peeters, le regioni "ribelli" sostengono che la Dexia dovrebbe essere divisa in tre parti (una parte belga, una francese e una "bad bank" per le attività tossiche) per salvaguardare la sezione belga, specializzata nel finanziamento delle comuntà locali. Il progetto può contare sul sostegno degli azionisti francesi e belgi ma non convince il governo federale, sostenitore della nazionalizzazione della Dexia Bank Belgique.

Su De Morgen Steven Samyn constata che "da noi, come d'abitudine, si combatte in ordine sparso", contrariamente a quanto fanno i francesi, "generalmente ben organizzati. Di sicuro all'Eliseo stanno ridendo a crepapelle ascoltando gli screzi tra belgi e belgi. Si dice che l'Unione fa la forza [è il motto del Belgio], ma oggi a Parigi probabilmente stanno pensando che 'l'unione fa la farsa'".

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento