“Eads sopprime migliaia di posti di lavoro”

Pubblicato il 10 Dicembre 2013 alle 10:24

Cover

“Il gruppo aeronautico e spaziale europeo Eads cancellerà 5.800 posti di lavoro in Europa entro il 2016”, di cui 4.500 contratti precari e 1.300 a tempo indeterminato in Germania, Francia, Spagna e Regno Unito, riporta la Süddeutsche Zeitung.
La società reagisce in questo modo alla crisi dell’industria degli armamenti. Tuttavia il quotidiano sottolinea che

l’Europa costa caro, perché […] nell’industria degli armamenti non c’è un’Europa comune. Nel settore degli armamenti le frontiere nazionali sono ancora fortificate. Persino l’Eads – gruppo industriale europeo costituito da imprese tedesche, francesi e spagnole – si è scontrato con il fatto che in Europa oggi esiste un settore in cui lo spirito del XIX secolo è ancora vivo. Britannici e francesi pensano che sia indispensabile avere la propria industria di armamenti, e questo ha delle conseguenze. I contribuenti europei sborsano ogni anno 26 miliardi di euro più del necessario per i carri armati e gli aerei dei loro eserciti.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento