Idee Libertà di espressione e satira

I finalisti del concorso Libex 2020

La giuria del premio Libex 2020 ha scelto i 10 finalisti tra le 55 vignette che illustrano le minacce alla libertà di espressione e satira che abbiamo pubblicato su VoxEurop: lavori che illustrano le minacce che la libertà di stampa, espressione e satira, subiscono, ancora oggi, anche in Europa.

Pubblicato il 17 Settembre 2020 alle 08:19

La giuria internazionale del Premio Libex 2020 per la libertà di espressione ha scelto i dieci finalisti tra le 55 vignette che abbiamo pubblicato la settimana scorsa: si tratta di lavori che illustrano le minacce che la libertà di stampa, espressione e satira, subiscono, ancora oggi, anche in Europa. Il concorso, organizzato dal Centro Euro-Mediterraneo per la promozione della libertà di espressione e della satira politica (Libex) – Fondazione Giuseppe Di Vagno, Cartooning for Peace e Voxeurop, ha visto la partecipazione di 118 vignettisti provenienti da 32 dei 47 paesi membri del Consiglio d'Europa.

I 55 disegni selezionati saranno esposti presso il centro Libex di Conversano a partire dal 25 settembre. I tre vincitori saranno annunciati il giorno successivo al festival di Lectorinfabula. Nel frattempo puoi leggere il giornale pubblicato da Libex in occasione del concorso e del festival.

Clicca su un disegno per attivare la gallery:

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

LIVE: raccontare la crisi dei rifugiati, sul campo

Il giornalista bielorusso Anton Trafimovitch e il greco Stavros Malichudis hanno raccontato per Voxeurop la situazione dei rifugiati in Europa e alle sue frontiere, in Grecia e Bielorussia. Una discussione sul lavoro del giornalista sul campo, in un momento in cui l’Europa fortezza si chiude ulteriormente.

Vedi l'evento >

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento