Idee Concorso Libex

La libertà di espressione e la satira sono in pericolo

Il Centro Librexpression per la libertà di espressione (Libex) ha organizzato un concorso di vignette sulle minacce che pesano su questo diritto fondamentale e sulla satira politica che lo incarna si trovano ad affrontare anche in Europa.

Pubblicato il 10 Settembre 2020 alle 09:28

Il 4 novembre 1950 i membri del Consiglio d’Europa firmarono a Roma la Convenzione europea dei diritti umani. L’articolo 10 afferma: “Ogni persona ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto include la libertà d’opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera”.

Per garantire il rispetto di tali diritti, nel 1959 fu creata la Corte europea dei diritti umani.

Dal 1976, la sentenza del caso Handyside, impugnata per pronunciare il diritto in materia di libertà di espressione e di satira, ha sempre fatto giurisprudenza. La Corte conferma che la libertà di espressione “si applica non solo alle informazioni” o alle “idee” accolte con favore o considerate come inoffensive o indifferenti, ma anche a quelle che urtano, sconvolgono o preoccupano lo stato o una frazione qualunque della popolazione. Così chiedono il pluralismo, la tolleranza e lo spirito d’apertura senza i quali non v’è società democratica”. 

Nonostante tutto, per molte ragioni, questi diritti sono violati. Cresce il numero di giornalisti e vignettisti editorialisti vittime di omicidi, aggressioni, rapimenti, intimidazioni fisiche, incarcerazioni, arresti, divieti di viaggio, molestie da parte della polizia, cause legali per motivi politici, congelamento o sequestro di beni, vandalismo, attacchi informatici, molestie online, liste nere e bullismo. 

La libertà di espressione, la satira politica, e quindi la democrazia, sono in pericolo. 

Per questo motivo, il Centro Libex e i suoi partner Cartooning for Peace e Voxeurop hanno invitato a partecipare 160 vignettisti editorialisti di 44 dei 47 paesi membri del Consiglio d’Europa a un concorso su questo tema: 118 vignettisti di 32 paesi hanno risposto all’invito e inviato un totale di 287 vignette. 

La giuria internazionale ha selezionato le 55 vignette esposte in questa gallery e in una mostra che si terrà al Centro Euro-Mediterraneo per la promozione della libertà di espressione e della satira politica (Libex) – Fondazione Giuseppe Di Vagno a partire dal 25 settembre. 

I finalisti verranno presentati su Voxeurop il 17 settembre. 

Gli altri partner:

Clicca su una vignetta per visualizzare la gallery: 

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento