Vignetta Negoziati Russia-Ucraina a Parigi

Fuori dal cappello

Pubblicato il 10 Dicembre 2019 alle 16:15

Durante il vertice che si è tenuto il 9 dicembre a Parigi con il presidente Emmanuel Macron e la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e quello russo Vladimir Putin, i cui paesi sono in guerra dall'annessione della Crimea da parte di Mosca nel 2014, sono convenuti di scambiarsi i rispettivi prigionieri entro la fine dell'anno, di disimpegnare i loro soldati da tre nuovi punti della linea del fronte entro fine marzo 2020, e di aprire nuovi punti di attraversamento nell'Ucraina orientale.

I partecipanti si sono inoltre nuovamente impegnati ad attuare gli accordi di Minsk, firmati nel 2015 e rimasti finora sono rimasti lettera morta.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento