Finlandia-Grecia

Garanzie a doppio taglio

Pubblicato il 5 Ottobre 2011 alle 13:23

Cover

Dopo settimane di trattative e discussioni la Finlandia ha ottenuto dalla Grecia le garanzie finanziarie richieste per la partecipazione al Meccanismo europeo di stabilità (Mes, che prenderà il posto del Fondo europeo di stabilizzazione finanziaria, Efsf). Tuttavia Helsinki "pagherà a caro prezzo", scrive Helsingin Sanomat. La Finlandia dovrà infatti versare il proprio contributo di 1,4 miliardi di euro in un'unica rata (gli altri paesi potranno dilazionarlo in 5 anni) e non potrà incassare gli interessi prima di 20 o 30 anni. "Un buon affare o un pessimo compromesso?", si domanda il quotidiano. Sotto la pressione del partito euroscettico dei Veri finlandesi, il governo aveva minacciato di non partecipare al piano di salvataggio della Grecia. Il quotidiano in svedese Hufvudstadsbladet definisce l'accordo "un esempio perfetto di ingegneria economica", sottolineando che le condizioni imposte alla Finlandia avranno un effetto dissuasivo per gli altri paesi che avrebbero potuto opporsi alla partecipazione ai piani di salvataggio dell'eurozona.

Ti è piaciuto questo articolo? Ci fa piacere! È in libero accesso perché per noi il diritto a un’informazione libera e indipendente è essenziale per la democrazia. Ma questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha un costo. Abbiamo bisogno del tuo sostegno per continuare a pubblicare degli articoli in diverse lingue e in totale indipendenza per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di membership e i loro vantaggi esclusivi, ed entra a far parte sin da ora della community di Voxeurop!

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di traduzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento