“Governo Letta, il nodo Pdl”

Pubblicato il 25 Aprile 2013 alle 09:31

Cover

Il 24 aprile il leader provvisorio del Partito democratico (Pd) Enrico Letta, 46 anni, è stato incaricato dal presidente Giorgio Napolitano di formare un governo e ha avviato i colloqui con Scelta Civica e con il Popolo delle libertà di Silvio Berlusconi (Pdl).
Il negoziato ha già incontrato i primi ostacoli. Il Pdl vuole assegnare ai suoi maggiori esponenti incarichi chiave come il ministero dell’interno e dell’istruzione, mentre il Pd preferirebbe nominare figurenon partitiche. Il ministero dell’economia dovrebbe essere affidato al presidente della Banca d’Italia Fabrizio Saccomanni.
Un altro problema è rappresentato dal fatto che Berlusconi è deciso a cancellare l’impopolare tassa sulla casa (Imu) introdotta dal primo ministro uscente Mario Monti e rimborsare il denaro già versato, una mossa che secondo il Pd precipiterebbe il paese in una nuova emergenza finanziaria. Letta dovrebbe affrontare un voto di fiducia nella giornata di lunedì.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento