Il paese dello stupro facile

Pubblicato il 12 Giugno 2009 alle 07:35

È il lato oscuro della Svezia. Secondo Fokus, tra il 2004 e il 2007 il numero di stupri denunciati è cresciuto dell'81 per cento, per attestarsi a 46 ogni 100mila abitanti. Molti più che in Inghilterra e Galles, il cui tasso di 23 casi su 100mila abitanti è il secondo più alto d'Europa. Il settimanale spiega che dal 2005 basta che la vittima sia incapace di difendersi (ubriaca, priva di sensi o addormentata) perché un atto sessuale sia considerato uno stupro.

Ma la nuova legge non basta a spiegare l'aumento, sostiene il settimanale. Secondo Eva Diesen, coautrice del rapporto europeo che ha pubblicato questi dati, le donne che non cercano di resistere sono considerate sessualmente disponibili. "È come essere tra l'incudine e il martello", spiega Fokus. "Per mezzo secolo la Svezia è stata rinomata per la rilassatezza dei suoi costumi sessuali e le sue donne facili. Oggi è al primo posto nella classifica degli stupri".

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento