Vignetta Crisi dei rifugiati nel Mediterraneo

Il salvagente dell’Ue

Pubblicato il 21 Aprile 2015 alle 13:46

I ministri degli esteri e dell’interno dell’Ue hanno annunciato il 20 aprile un piano di azione in dieci punti per “l’azione immediata” in risposta alla crisi umanitaria in seguito alla morte di oltre 1,200 migranti e rifugiati che tentavano di attraversare il Mediterraneo in meno di una settimane. Fra le misure annunciate c’è il rafforzamento delle missioni Triton e Poseidon di sorveglianza nell’ambito dell’agenzia europea di controllo delle frontiere Frontex, e “lo sforzo sistematico di catturare e distruggere le imbarcazioni dei trafficanti”.

Intanto Medici senza frontiere e la Migrant Offshore Aid Station hanno annunciato che lanceranno una missione congiunta di salvataggio e di assistenza medica nel Mediterraneo centrale.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento