“Il vincitore è preso in ostaggio. Il perdente deciderà”

Pubblicato il 26 Maggio 2014 alle 11:10

Cover

Con oltre il 32 per cento dei voti nelle Fiandre, il vincitore delle elezioni politiche e regionali belghe del 25 maggio, segnate dalla sparatoria nel museo ebraico di Bruxelles dove sono morte quattro persone alla vigilia del voto, è il leader del partito nazionalista fiammingo N-Va Bart De Wever. De Morgen si chiede se "andrà presto dal re" per tentare di formare un governo. Il quotidiano osserva tuttavia che "una triplice classica tra il Cd&V (cristiano-democratici), Open Vld (liberali) e Sp.A (socialisti) potrebbe ottenere una maggioranza" nelle Fiandre.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Abbònati!

Sullo stesso argomento