Il bersaglio sui testimoni

Pubblicato il 11 Gennaio 2024 alle 12:13
Journalists_Gaza_Hajjaj

Alcuni osservatori la definiscono una delle guerre più letali per i giornalisti degli ultimi trent'anni. Oltre al catastrofico bilancio di oltre 22mila palestinesi uccisi nella Striscia di Gaza (e di 1.200 persone uccise nell'attacco di Hamas contro israele del 7 ottobre 2023), si ritiene che il conflitto tra Israele e Hamas abbia causato anche la morte di un numero di giornalisti compreso tra 50 e oltre 100.

Il numero di giornalisti e altri collaboratori uccisi durante il conflitto varia da una fonte all'altra: alcune, come Reporter senza frontiere, distinguono tra giornalisti uccisi "senza un evidente legame con la loro professione" e gli altri. Alcune organizzazioni sottolineano la natura "senza precedenti" del prezzo pagato dai professionisti dell'informazione dall'inizio delle ostilità.

Poiché i giornali occidentali hanno raramente accesso alla Striscia di Gaza, dipendono direttamente dai reporter palestinesi e israeliani sul posto e che oggi rischiano la vita. In alcuni casi, i giornalisti uccisi erano collaboratori di lunga data della stampa europea, come freelance o "fixer".


Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni un giornalismo che non si ferma ai confini

Approfitta delle offerte di abbonamento oppure dai un contributo libero per rafforzare la nostra indipendenza

Sullo stesso argomento