“La banca Hypo di Carinzia rende obsolete le promesse di campagna”

Pubblicato il 4 Settembre 2013 alle 09:53

Cover

La dissoluzione della banca Hypo Alpe Adria, nazionalizzata nel 2009, “diventa lo scandalo finanziario più caro della storia austriaca”, sottolinea Die Presse.
La banca avrebbe bisogno di 2,6 miliardi di euro entro il 2017, di cui 1,9 miliardi quest’anno. A un mese dalle elezioni legislative del 29 settembre, “queste cifre accendono la campagna elettorale”, riporta Die Presse:

Tutti i partiti promettono di ridurre le imposte, ma considerato il carico della Hypo queste promesse non potranno probabilmente essere mantenute.
Il 3 settembre la Commissione europea ha approvato il piano di scioglimento concedendo all’Austria 11,7 miliardi.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento