La Germania frena sull’unione bancaria

Pubblicato il 12 Aprile 2013 alle 13:12

L’unione bancaria chiesta a gran voce dai 27 per evitare una nuova crisi del debito sovrano rischia di subire una nuova battuta d’arresto, stavolta a causa delle esitazioni di Berlino. Citando fonti interne alla Commissione europea, Expansion rivela che “la Germania ha rimesso in discussione l’accordo concluso tra il Consiglio, la Commissione e il Parlamento europeo a marzo per la creazione di un supervisore finanziario unico”. L’argomento dovrebbe essere affrontato durante la riunione dell’Eurogruppo e dell’Ecofin in programma a Dublino il 12 e 13 aprile. Secondo il quotidiano economico 

Berlino teme che il testo finale non separi chiaramente le funzioni della politica monetaria e la supervisione finanziaria in seno alla Banca centrale europea. 
A questo punto bisognerà attendere almeno fino a maggio per l’approvazione del nuovo regolamento da parte del Parlamento europeo, cosa che secondo il quotidiano ritarda a sua volta la ricapitalizzazione diretta delle banche da parte del Meccanismo europeo di stabilità (Mes), un’operazione cruciale soprattutto per la Spagna. Secondo Expansión 
fonti parlamentari hanno espresso preoccupazione perché la vicenda potrebbe spingere altri paesi a chiedere di rinegoziare i punti che giudicano controversi.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento