La grande fuga dalla crisi politica

Pubblicato su 14 Settembre 2011 alle 13:53

Cover

“Leterme scappa dalla politica”, titola De Morgen. Secondo il quotidiano fiammingo il 16 settembre il capo dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) Angel Gurria annuncerà la nomina del premier belga Yves Leterme a segretario generale aggiunto, con un mandato di due anni. Leterme inizierà a lavorare per l’Ocse non appena il Belgio avrà un nuovo governo, ma considerato lo stallo dei negoziati potrebbe volerci ancora parecchio tempo. Per il partito di Leterme, i Cristiano-democratici fiamminghi (CD&V), si tratta di un altro “duro colpo nel giro di poche settimane”, dopo il ritiro dalla politica del ministro della funzione pubblica Inge Vervotte. Secondo il direttore di De Morgen Wouter Verschelden con questa decisione Leterme vuole “tirarsi fuori dalla palude della politica nazionale”. Ormai da 458 giorni i politici belgi non riescono infatti a mettersi d’accordo per formare un governo, a causa dei conflitti insanabili tra francofoni e fiamminghi.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento