“La sessione sul bilancio prolungata dalle manovre dell’opposizione”

Pubblicato il 15 Novembre 2013 alle 10:53

Cover

Dopo 19 ore di dibattito quasi ininterrotto, il parlamento sloveno ha adottato con 50 voti favorevoli e 31 contrari i bilanci per il 2014 e il 2015 su cui la premier Alenka Bratušek aveva posto la fiducia.
Il budget per i prossimi due anni punta al consolidamento dei conti pubblici, scrive Delo, e prevede “un deficit pubblico di 1,5 miliardi di euro, ovvero il 2,9 per cento del pil, per il 2014. Nel 2015 la cifra dovrebbe scendere al 2,5”.
Durante la stessa seduta, nota il quotidiano, il parlamento ha adottato una legge sulla tassa fondiaria che entrerà in vigore il primo gennaio 2014 e dovrebbe portare 400 milioni di euro nelle casse dello stato e dei comuni.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

LIVE: raccontare la crisi dei rifugiati, sul campo

Il giornalista bielorusso Anton Trafimovitch e il greco Stavros Malichudis hanno raccontato per Voxeurop la situazione dei rifugiati in Europa e alle sue frontiere, in Grecia e Bielorussia. Una discussione sul lavoro del giornalista sul campo, in un momento in cui l’Europa fortezza si chiude ulteriormente.

Vedi l'evento >

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento