“Le esportazioni fuori dall’Ue sono aumentate dell’11 per cento nel settore agroalimentare”

Pubblicato il 4 Novembre 2013 alle 12:05

Cover

Le esportazioni extraeuropee dei prodotti agroalimentari portoghesi sono aumentate dell’11 per cento tra gennaio e agosto 2013 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un guadagno di oltre un miliardo di euro.
Secondo l’analisi regionale di Público le esportazioni verso l’Africa centrale, orientale e meridionale sono aumentate del 160 per cento, mentre quelle verso l’Europa orientale sono aumentate del 137 per cento. I consumatori del sud-est asiatico spendono il 34,6 per cento in più per compre prodotti agroalimentari portoghesi. Le esportazioni in Asia meridionale sono aumentate del 49 per cento, quelle in estremo oriente del 20,9 per cento.
In ogni caso, nonostante la crisi interna, la Spagna resta il maggiore consumatore di prodotti portoghesi, con il 36 per cento degli acquisiti. Secondo il quotidiano i prodotti più esportati dalle compagnie nazionali sono il vino, l’olio d’oliva, il pesce in scatola e la birra.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento