L’Esma striglia le agenzie di rating

Pubblicato il 3 Dicembre 2013 alle 14:36

Comunicazione a terzi della valutazione di un paese prima dell’annuncio ufficiale, conflitto d’interessi e cattiva gestione del personale: il rapporto pubblicato il 2 dicembre dall’Autorità europea dei mercati finanziari (Esma) evidenzia diverse incongruenze nell’operato delle agenzie incaricate di valutare la capacità degli stati di rimborsare il proprio debito, scrive Le Temps.

Secondo il rapporto, che secondo il quotidiano svizzero “non fa sconti”, le regole stabilite lo scorso 20 giugno dall’Unione europea non sono state applicate dai grandi attori del mercato del rating.

El Pais commenta che l’Esma ha assegnato un “rating eliminatorio” alle agenzie. “Una delle anomalie evidenziate è l’influenza diretta dei manager delle agenzie, che compromette la necessaria indipendenza degli analisti”, scrive il quotidiano spagnolo.

Speriamo soltanto che si tratti di un episodio isolato. È importante che l’oligopolio che domina questa attività sparisca, permettendo l’accesso di altre agenzie al mercato.

Abbònati alla newsletter di Voxeurop in italiano

Ti è piaciuto questo articolo? Ci fa piacere! È in libero accesso perché per noi il diritto a un’informazione libera e indipendente è essenziale per la democrazia. Ma questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha un costo. Abbiamo bisogno del tuo sostegno per continuare a pubblicare degli articoli in diverse lingue e in totale indipendenza per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di membership e i loro vantaggi esclusivi, ed entra a far parte sin da ora della community di Voxeurop!

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di traduzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento