Vignetta La Catalogna s'invita a Bruxelles

Lezioni di secessione

Pubblicato il 2 Novembre 2017 alle 13:08

È venuto a insegnarci a fare secessione

All'indomani della proclamazione dell'indipendenza da parte del parlamento catalano e della conseguente messa sotto tutela della regione da parte del governo centrale, l'ormai destituito presidente catalano Carles Puidgemont e diversi ex assessori regionali indipendentisti si sono recati a Bruxelles per sfuggire a un possibile arresto e per "esporre la loro posizione nel cuore dell'Europa".

Così facendo ha però provocato una crisi nel governo di coalizione belga, il cui ministro dell'Immigrazione e dell'asilo Theo Franken, membro del partito indipendentista fiammingo N-Va, aveva paventato la possibilità di concedere l'asilo politico a Puidgemont, che intanto non ha risposto alla convocazione dell'Audiencia nacional spagnola, prevista per il 2 novembre.

Iscriviti alla newsletter di Voxeurop in italiano

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento