Lo scandalo delle prigioni Cia arriva in alto

Pubblicato su 5 Agosto 2010 alle 11:41

L’ex presidente Aleksander Kwaśniewski potrebbe dover affrontare un tribunale militare, riporta Rzeczopospolita. I procuratori che indagano sulle presunta prigione segreta della Cia in Polonia potrebbero incriminare anche l’ex primo ministro Leszek Miller e l’ex capo dell’intelligence Zbigniew Siemiątkowski. Inizialmente l’indagine era incentrata sui possibili abusi di potere da parte dei funzionari pubblici nell’approvazione del progetto della base Cia in Polonia. Ma i pubblici ministeri sono sicuri che non si sia trattato soltanto di una base militare: "nella struttura i presunti terroristi venivano trattenuti e forse torturati", in violazione dell’articolo 123 paragrafo 2 del codice penale, che condanna "la tortura, il trattamento inumano e la sperimentazione sui prigionieri di guerra".

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento