L’Ue apre le porte

Pubblicato su 8 Giugno 2011 alle 11:29

Cover

"Alla fine Barroso l’ha detto: è fatta! Croati, sarete preso ricompensati per i vostri sforzi", esulta Jutarnji List parafrasando il presidente della Commissione europea, che ha confermato che il 10 giugno Bruxelles annuncerà la conclusione dei negoziati di adesione con Zagabria. Il primo luglio 2013 la Croazia potrà dunque diventare il ventottesimo membro dell’Ue, dopo sei lunghi anni di trattative che Barroso ha definito "esigenti ma giuste". Tuttavia Parigi e Berlino insistono nel chiedere che la Croazia sia posta sotto stretta sorveglianza fino al momento dell’effettiva adesione, soprattutto nel campo della lotta alla corruzione. Secondo il quotidiano di Zagabria la fine dei negoziati rappresenta il coronamento degli sforzi del governo, del primo ministro Jadranka Kosor e della presidenza ungherese dell’Ue, che ha spinto affinché i negoziati terminassero entro la fine del proprio mandato.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento