“Proteggere meglio i cittadini Ue”

Pubblicato il 19 Novembre 2013 alle 10:45

Il 18 novembre a Washington la commissaria europeo alla giustizia Viviane Reding ha incontrato il ministro della giustizia statunitense Eric Holder per discutere delle conseguenze delle rivelazioni sullo spionaggio dell’Nsa, riporta il Luxemburger Wort.0
La commissaria, “tra i critici più ferventi degli Stati Uniti nello scandalo di spionaggio”, chiede una maggiore protezione dei dati personali dei cittadini europei. “La protezione dei dati è un diritto fondamentale in Europa, e non può essere negoziato”, ha sottolineato Reding pretendendo che i cittadini europei negli Stati Uniti godano della stessa protezione giuridica che spetta agli americani in Europa, indipendentemente dalla loro nazionalità, riporta il quotidiano:

Il governo americano sa che la commissaria, al contrario del trambusto senza conseguenze dell’opinione pubblica, può nuocere agli interessi americani.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento