Kroll, Le Soir (Bruxelles)

Restate a casa vostra

Pubblicato il 9 Marzo 2010 alle 14:53

**Yves Leterme: "Non venite in Belgio. E non comprate nelle Fiandre."

Sul camioncino: "Non venite in Belgio. Fa freddo, non c'è più lavoro, non ci sono più soldi, ci sono le buche nelle strade e Michel Daerden".**

Il premier belga Yves Leterme sta attraversando i Balcani per convincere i potenziali migranti a non partire per il Belgio. Dalla fine del 2009 serbi e macedoni non hanno più bisogno del visto per entrare nell'area Schengen e diverse centinaia di essi hanno già fatto richiesta di asilo politico in Belgio.

vignetta precedente >>>

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!