“Salvare BES costa 4,9 miliardi”

Pubblicato il 4 Agosto 2014 alle 09:48

Cover

La Banca centrale del Portogallo ha annunciato il 3 agosto il suo piano di salvataggio del Banco Espirito Santo (Bes), “*accusato di aver svolto attività fraudolente”, sottolinea Jornal de Notícias, e corroso dagli scandali al punto che le perdite durante i primi sei mesi dell’anno ammontano a 3,58 miliardi di euro, mentre le quotazioni sono calate del 73 per cento durante l’ultima settimana.
Bes sarà divisa in due entità, spiega il giornale : Novo Banco, che raggrupperà gli attivi sani e nel quale lo stato inietterà 4,4 miliardi di euro di fondi pubblici messi a disposizione dalla troika (Bce, Ue, Fmi), più 380 milioni provenienti dal Fondo di risoluzione bancaria portogherse e 120 milioni provenienti da banche private; e una “bad bank” che raggrupperà gli attivi tossici.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento