Vignetta Covid-19 e satira

Sette mesi di crisi del coronavirus in vignette

Da quando il Covid-19 è apparso in Cina alla fine del 2019 i vignettisti hanno coperto ampiamente la sua progressione, il suo impatto sulle nostre società e le misure adottate dai politici. Presentiamo qui le otto vignette più votate dai membri di Voxeurop.

Pubblicato il 15 Luglio 2020 alle 23:43

Le vignette presentate qui sono state selezionate dagli abbonati di Voxeurop all’interno di una serie tratta da Cartoon Movement, nostro storico partner.

La vignatta di Anne Derenne, intitolata Quarantena: una riflessione sulla libertà è all’onore perché è stata la più votata. “La quarantena e il confinamento ci fanno prendere cura della libertà più di ogni altra cosa”, commenta.


Da Wuhan, in Cina, Arcadio Esquivel (Costa Rica)…


…verso il resto del mondo, Amorim (Brasile).


L’arrivo in Europa, Vasco Gargalo (Portogallo).


L’Italia dévastata, Oleh Smal (Ucraina).


Unione europea!, Abdelghani Dahdouh (Marocco).


Flemma britannica, Paolo Calleri (Germania).


Seconda ondata, Niels Bo Bojesen (Danimarca).

Categorie

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento