“Somigli a un asiatico? Allora niente latte in polvere”

Pubblicato il 10 Luglio 2013 alle 10:23

Cover

“Per non restare senza latte in polvere, non ne venderemo più di un pacco ai clienti che non conosciamo (ovvero i cinesi :)). Ai clienti abituali venderemo invece due pacchi a persona”: questo il testo di una circolare interna di un supermercato pubblicato da Nrc Handelsblad.
Da mesi i negozi olandesi affrontano una penuria di latte in polvere per bambini. Dopo lo scandalo della melamina contenuta nel latte, responsabile della morte di sei bambini in Cina nel 2008, i cinesi non si fidano più del latte locale e comprano in massa latte in polvere da altri paesi.
Negli ultimi tempi, nota Nrc Handelsblad, diversi uffici antidiscriminazione hanno ricevuto lamentele da parte di persone che in diversi negozi si sono viste rifiutare il latte in polvere perché avevano tratti asiatici.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento