La presidente brasiliana Dilma Rousseff:

Così assomigliamo a un paese del terzo mondo

Peggio: all’Europa!

Sui cartelli: “Lavoro!” “Brasile: ora basta”

Da due settimane la nuova potenza economica è scossa dalle manifestazioni di protesta. Come i loro coetanei europei, i giovani brasiliani esprimono la collera di una generazione “traumatizzata dalla crisi, terrorizzata dal futuro e senza la minima fiducia nella politica”, commenta Libération.
Per il quotidiano francese,

nonostante le differenze sociali e politiche che separano il Brasile da Francia, Spagna e Italia, è lo stesso caos che preoccupa i giovani dei grandi paesi occidentali.

Categorie

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!