Medio Oriente

Armi croate ai ribelli siriani

Pubblicato il 27 Febbraio 2013 alle 14:15

“La Croazia aggira l’embargo verso la Siria?”, [si chiede La Libre Belgique]. Il quotidiano belga riprende le rivelazioni di un blogger americano e un’inchiesta del New York Times secondo cui uno stock di armi croate risalenti alla guerra in Jugoslavia sarebbe stato venduto all’Arabia Saudita, e nel dicembre scorso sarebbe stato consegnato ai ribelli vicini all’Esercito libero siriano.

Le rivelazioni mettono in imbarazzo Zagabria, che dovrebbe entrare nell’Ue il primo luglio 2013. Il quotidiano ricorda che

la Croazia ha approvato l’embargo europeo sulle armi, e dunque in linea di principio non può consegnare armi alle forze che combattono in Siria.

Il 18 febbraio, sottolinea inoltre La Libre Belgique, gli europei hanno prolungato di tre mesi l’embargo sulle armi destinate alla Siria, ma possono ora fornire “materiale non letale” ai ribelli siriani.

Iscriviti alla newsletter di Voxeurop in italiano

Secondo il quotidiano il ministro degli esteri croato

è rimasto in silenzio dopo aver smentito davanti ai giornalisti americani la notizia di una vendita di armi.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento