Il 3 marzo gli svizzeri hanno deciso di mettere fine alle "remunerazioni eccessive" nelle imprese quotate in borsa.

Il 68 per cento degli elettori ha approvato il quesito referendario che limita le somme versate ai membri dei consigli d’amministrazione, proibisce le indennità di uscita e le percentuali sulla compravendita delle imprese e aumenta i poteri degli azionisti.

I trasfressori rischiano fino a tre anni di carcere o una multa fino a sei volte la loro remunerazione annuale.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento