Elezioni in Svezia

“Cambio al potere”

Pubblicato il 15 Settembre 2014 alle 07:53

Cover

Il Partito socialdemocratico di Stefan Löfven ha vinto le elezioni politiche del 14 settembre, ottenendo il 31,2 per cento dei voti e 113 seggi al parlamento. Secondo Svenska Dagbladet Löfven “dovrebbe cominciare presto delle discussioni con i Verdi e gli altri partiti di centro-sinistra” per formare una coalizione di governo. Ma, con il 43,7 per cento dei voti e 158 seggi su 349 in parlamento, il blocco di centrosinistra non ha la maggioranza assoluta e Löfven potrebbe dover dirigere un governo di minoranza, aggiunge il giornale.
Intanto, il capo della coalizione uscente di centrodestra Fredrik Reinfeldt ha dato le dimissioni da premier dopo otto anni al potere e da leader dei Moderati, che hanno ottenuto il 23,2 per cento dei voti e 84 seggi, riferisce il giornale svedese. I Democratici di Svezia (populisti) sono diventati il terzo partito del paese, con il 12,9 per cento dei voti e 49 seggi, “il doppio che ne parlamento uscente”.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento