Grecia: “Nuova democrazia al governo, Venizelos al potere”

25 giugno 2013 – Presseurop Eleftherotypia

Cover

A un anno dalla formazione della coalizione tripartita e dopo l’uscita della Sinistra democratica (Dimar) dal governo a causa della chiusura dell’emittente radiotelevisiva Ert, il 24 giugno il primo ministro Antonis Samaras (Nuova democrazia, Nd) ha deciso un rimpasto di governo, riporta Eleftherotypia.

I socialisti del Pasok rafforzano la loro presenza nel governo e ottengono 11 ministeri su 31. Il loro capo, il vicepremier Evangelos Vénizelos, ricoprirà anche la carica di ministro degli esteri.

Secondo il quotidiano ateniese “il nuovo governo, anche se ristrutturato, è politicamente debole” a causa delle crisi dell’Ert e si appoggia su una “stampella in meno”. Definiti “mujaheddin”, i nuovi ministri dovranno “adottare urgentemente” una nuova “serie di riforme” per rassicurare i creditori internazionali della Grecia.

Ci sono errori fattuali o di traduzione? Segnalali