Cover

La compagnia britannica Vodafone venderà la sua quota della società telefonica statunitense Verizon incassando 84 miliardi di sterline, ma l’incasso non sarà sottoposto a tassazione dall’ufficio imposte del Regno Unito, accusa l'Independent.

Le autorità americane chiederanno alla compagnia 3,2 miliardi di sterline, ma Vodafone ha fatto presente che la sua divisione Usa appartiene a una holding con sede nei Paesi Bassi e dunque potrà evitare di pagare le tasse nel Regno Unito. Il ricavato della vendita è esente dalle imposte anche grazie a una legge del 2002 sulle vendite azionarie.

Le autorità fiscali britanniche sostengono che Vodafone abbia “l’obbligo morale” di contribuire dopo l’accordo, definito “uno dei più grandi affari nella storia industriale” dall’Independent.