Vignetta Elezione presidenziale in Francia

Al guinzaglio

Pubblicato il 12 Aprile 2022 alle 10:57

"Parliamo dei prezzi dell'energia"

2017, la rivincita. Domenica 10 aprile 2022 si è tenuto il primo turno dell'elezione presidenziale francese che ha visto, senza sorprese, Emmanuel Macron (La République en marche, centrodestra, 27,8 per cento) e Marine Le Pen (Rassemblement national, estrema destra, 23,15%) qualificarsi per il secondo turno come cinque anni fa. Seguono Jean-Luc Mélenchon (La France insoumise, sinistra radicale, 21,95 per cento) e poi, molto più indietro, l'altro candidato di estrema destra Eric Zemmour (Reconquête, 7,07 per cento). Gli altri otto candidati in gara non sono riusciti a superare il 5 per cento dei voti.

Se Macron è – teoricamente – ancora in testa in queste elezioni, non è detta l’ultima parola.  L'estrema destra, le cui simpatie per il regime russo non sono un segreto, sembra essere più vicina che mai al potere, rafforzata dal sostegno di Eric Zemmour; gli altri partiti chiedono all'unanimità uno sbarramento contro Marine Le Pen.

Con il secondo turno il 24 aprile, i finalisti hanno due settimane per convincere e raccogliere elettori – soprattutto quelli de La France insoumise, che è ormai la terza forza politica del paese – e per attirare il favore degli astensionisti: "il primo partito di Francia" quest'anno rappresenta il 25,14 per cento dei voti al primo turno.


Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta


Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento