Reportage fotografico Extinction Rebellion a Parigi

Emergenza ecologica

“I politici di tutta Europa devono capire che la gestione della nostra economia allo stesso modo che prima del Covid-19 aggraverà ulteriormente la crisi ecologica. Più che le industrie, è il pianeta stesso ad aver bisogno di un piano di salvataggio”. Questa dichiarazione accompagna la creazione di Extinction Rebellion Europe (XR Europe) il 30 giugno 2020, e il lancio della campagna #BailoutThePlanet (Piano di rilancio per il pianeta) che vuole richiamare l’attenzione dei politici e degli stati a livello europeo.

Pubblicato il 13 Luglio 2020 alle 14:42

Extinction Rebellion (XR) è un movimento di disobbedienza civile monduale e non violento che lotta contro il crollo della biodiversità e il riscaldamento globale. Nato nel Regno Unito nell’ottobre 2018, adotta una strategia di comunicazione “shock”, occupando in particolare spazi pubblici strategici nelle grandi città europee.

Il suo cofondatore, Roger Hallam, ha scatenato l’ira generale quando ha definito l’Olocausto “un’altra semplice cazzata nella storia dell’umanità”, prima di scusarsi pubblicamente 24 ore dopo. Questo scandalo ha ricordato che XR non ha né portavoce né dirigente, che la sua organizzazione è orizzontale e decentrata, con filiali nazionali autonome che stabiliscono le proprie regole di funzionamento e finanziamento.

Pertanto, XR France, creato ufficialmente a Parigi il 24 marzo 2019, non utilizza gli strumenti di Google e rifiuta i finanziamenti ritenuti poco etici. Nel 2019, la fotografa Constance Decorde ha seguito la filiale francese che vanta già più di 10mila membri, dalla loro formazione alla disobbedienza civile fino alla Ribellione Internazionale di Ottobre (Rio), organizzata simultaneamente in diverse città del mondo attorno a una causa comune: l’emergenza ecologica.

Clicca su una foto per lanciare il diaporama.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento