“I dieci comandamenti di Bruxelles a Hollande”

Pubblicato il 30 Maggio 2013 alle 10:04

Cover

Come aveva annunciato all’inizio di maggio, la Commissione europea ha concesso una proroga di due anni alla Francia per riportare il suo deficit di budget al di sotto del 3 per cento del pil, a condizione che Parigi avvii profonde riforme per ridurre le spese pubbliche e rilanciare la competitività.
Il risanamento delle finanze pubbliche e la riduzione del costo del lavoro sono al centro delle richieste inviate dalla Commissione a Parigi. Le Figaro si ribella:

Certo, ci si abitua a tutto, ma è sconcertante vedere la Francia accanto a Spagna, Portogallo e Slovenia sul banco degli imputati, a farsi dettare una lista di riforme!

Abbònati alla newsletter di Voxeurop in italiano

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di traduzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento